BUDDHISTA?.. CONVIENE!

Perchč? per essere libero dalla sofferenza (causata da aspettative, paura e sensi di colpa) e pieno di serenitā, pace, allegria, gioia, amore.

Come? allenandosi costantemente nel:
controllo della mente;
presenza nella realtā;
consapevolezza del cambiamento;
non attaccamento, cioč apprezzare e godere ciō che c'č e non pretendere ciō che non c'č;
amore universale, prendendo contatto con l'universo e sviluppando l'amore e la compassione per tutti gli esseri.

Con quale tecnica? retta comprensione, retto pensiero, retta parola, retta azione, retti mezzi di sussistenza, retta presenza mentale, retta concentrazione, retto sforzo.

Cos'č la retta comprensione? č la comprensione, o conoscenza, della vera natura della realtā, che č continuo cambiamento; le cose e le persone cambiano continuamente e sono tutte collegate fra loro, e, quindi, bisogna sviluppare il non attaccamento.
Il non attaccamento porta alla liberazione dalla sofferenza.

Cos'č il retto pensiero? l'eliminazione del pensiero negativo (confusione, distrazione, ira, odio, desiderio, libidine) e costruzione di quello positivo (gentilezza amorevole, compassione, gioia compartecipe).

Cosa sono la retta parola, la retta azione i retti mezzi di sussistenza? consistono nel non fare violenza a nessun essere vivente, nč agli altri nč a noi stessi, nč con il pensiero, nč con le parole, nč con gli atti; non uccidere, non rubare, non fare violenza, parlare secondo veritā ed astenersi dall'assumere sostanze che oscurano la mente.

Cos'č la retta presenza mentale? vivere nel momento presente, con il corpo e con la mente che dimorano qui ed ora, rivolgere la propria attenzione alla realtā che ci circonda ed interagire con essa.

Cos'č la retta concentrazione? l'osservazione distaccata dei propri pensieri e delle proprie emozioni che nascono e muoiono, come tutti i fenomeni mentali e materiali; nonchč l'osservazione consapevole del respiro.

Cos'č il retto sforzo? consiste nella volontā di attuazione della retta concentrazione, ricordarsi di farlo.

E'una religione? No

Chi č un buddha? colui che ha conquistato la serenitā e la mantiene in qualunque situazione, perchč la serenitā non dipende dalle situazioni ma dalla nostra reazione ad esse.

PER SAPERNE DI PIU', leggi l'illuminante illuminato libro di GIULIO CESARE GIACOBBE: "COME DIVENTARE UN BUDDHA IN CINQUE SETTIMANE"
giuliocesare.giacobbe@fastwebnet.it

TORNA INDICE